Storia e Statuto

La Banca di Credito Cooperativo di Cambiano nasce come Cassa di Prestiti per libera iniziativa di un gruppo di ventuno privati cittadini ed eminenti personalità, come l’ingegnere Vittorio Niccoli, che la costituiscono il 20 aprile 1884 con sede a Cambiano, comune di Castelfiorentino, in provincia di Firenze. Una novità assoluta di gestione del risparmio, fondamento per un agire finanziario eticamente corretto, al servizio della comunità. E’ per la Banca e il territorio l’inizio di un cammino lungo centotrent’anni.

L’atto costitutivo.  L’atto costitutivo e lo Statuto sono rogati dal notaio ser Antonio di Benedetto Ciapetti; è presente in qualità di testimone l'economista  Leone Wollenborg, fondatore nel giugno 1883 a Loreggia nel padovano, della prima Cassa di Prestiti, che a pochi anni della fondazione cessa la sua operosità, rendendo così oggi la Cambiano la più antica banca di Credito Cooperativo operante in Italia.

La finalità.  L'idea originaria è di assicurare a mezzadri, braccianti, piccoli commercianti e artigiani non solo forme adeguate di sostegno economico, ma anche di "assistenza" intesa nel senso più ampio.

I valori.  L’identità della Banca è costruita su valori forti e condivisi. Consapevole dell’importanza  dell’attività nel territorio,  essa promuove uno stile di crescita attento alla solidità patrimoniale e finanziaria, alla sostenibilità dei risultati nel tempo e alla creazione di un circolo virtuoso basato sulla fiducia che nasce dalla soddisfazione dei soci e dei clienti, dal senso di appartenenza dei collaboratori e dalla vicinanza ai bisogni della collettività e del territorio.

Lealtà e cooperazione. La Banca compete lealmente nel mercato, pronta a cooperare con gli altri soggetti economici, privati e pubblici, ogniqualvolta sia necessario per rafforzare la capacità complessiva di crescita e di sviluppo del territorio.

Economia e non finanza. Questa filosofia dei valori, dell’agire per il bene comune, per l’economia e non per la logica del profitto, ha permesso alla Banca di occupare uno dei primi posti nel sistema bancario nazionale per indici di produttività, efficienza e solidità patrimoniale. E’ il connubio di un solido passato con la tecnologia più avanzata.

Documenti allegati

Atto Costitutivo Statuto